Piatti tipici a Borgo Tossignano

Autentica cucina locale con piatti tradizionali

I piatti tipici di Borgo Tossignano si possono gustare presso l’Osteria Due Marie, e rappresentano l’offerta speciale di un locale che rispetta appieno il valore e la peculiarità del territorio in cui nasce.
Alle “Due Marie” si viene per un classico pranzo romagnolo, a base di piatti che a tutt’oggi rappresentano la tradizione di una regione, vicina a quella toscana, che influenza la cucina locale, ricca di prodotti e ingredienti genuini.
L’ambiente è semplice, l’accoglienza cordiale, come la cucina semplice ma squisita.
E il personale non manca di consigliare i piatti del giorno o quelli del menù da proporre per l’assaggio di chi non li conosce. Il Menù è caratteristico romagnolo, i piatti sono ben presentati, la pasta è fatta rigorosamente in casa. Tutte le pietanze sono preparate con ingredienti di stagione, a beneficio della freschezza dei piatti e della loro bontà. Pasti digeribili e saporiti, come vuole la tradizione della buona cucina casalinga.

Gusto, sapore, colori e suggestioni varie del luogo rendono questo posto un vero incanto da tutti i punti di vista. Seppure molto semplice nell’arredamento, caratteristico e rappresentativo della trattoria, il locale è un punto di riferimento storico per chi ama pietanze popolari della vera cucina regionale italiana.
Parliamo di piatti della gastronomia tosco-romagnola, una cucina fatta di sapori genuini, ingredienti della Terra, preparati secondo il costume locale da un cuoco con una grande esperienza e conoscenza del prodotto e di come trattarlo.
Un incontro di sapori, a rappresentare quello fra due regioni, proposti nei menù dell’accogliente osteria / trattoria dove gustare pranzi e cene dal retaggio culturale ricco di storia e cultura.
I piatti preparati sono quelli della tradizione toscana e romagnola, ricette che provengono dalla cucina familiare, quella che attinge la propria ricchezza e sapienza dagli allevamenti dei bovini che regalano una carne chianina genuina e grigliate a non finire. La cucina che si fregia delle preziose verdure dell’orto, delle tipiche paste fresche lavorate artigianalmente a mano, dei prodotti tipici della terra come funghi e tartufi, dei salumi e dei formaggi locali e dei dolci tipici.

I piatti tipici a Borgo Tossignano presso l’Osteria Due Marie

La cucina tosco-romagnola è fatta di sapori forti e delicati allo stesso tempo. Dipende da come si accostano e come si condiscono. Gli ingredienti sono tutti originari del territorio, e questo li rende assolutamente apprezzabili da ogni palato. Chiunque assaggi un piatto tipico locale non può che assaporarne la genuinità.
Dai primi ai secondi piatti, completando con contorni di verdure e ortaggi e finendo con i dolci della casa e con i liquori del posto, ogni portata assicura un viaggio del gusto che mai come in queste trattorie, apparentemente “alla buona”, rappresenta una scoperta del valore del nostro patrimonio eno-gastronomico.
“Nostro” sta per “italiano”, “regionale”, “locale”, dove la cucina assurge ad un caposaldo della storia e cultura identitaria di una nazione. E in Italia, ve ne sono di cucine che fanno parlare di sé in tutto il resto del mondo.
I piatti ed i prodotti tipici offerti dal menù dell’osteria trattoria di Borgo Tossignano, comprendono:

  • Pasta lavorata a mano
  • Tortelli di patate
  • Affettati tosco-romagnoli
  • Piadina fritta e al testo
  • Bigoli alle "due Marie"
  • Tortelli di ricotta
  • Tagliatelle al ragù
  • Straccetti
  • Filetto 
  • Dolci fatti in casa

La cucina è genuina e impreziosita da prodotti di alta qualità che danno luogo a piatti / specialità come i tortelli di patate, i Bigoli, il Latte alla portoghese…


Un menù tipico dell’Osteria Due Marie

Quando si vuole scoprire un posto nuovo dove mangiare, lo si può scegliere a scatola chiusa, capitandoci di passaggio (e ci si deve fidare…) oppure ci si può fare, preventivamente, una seppur minima “cultura”, per conoscerne le proposte gastronomiche, i menù, le particolarità della cucina, i piatti tipici, come anche per scoprirne le recensioni di altri che hanno già avuto l’occasione di apprezzare.
La rete consente di conoscere tutto ciò che si vuole, sempre con il beneficio del dubbio sia chiaro, ma quando a parlare sono diversi, allora ci si inizia a credere.
Fra i piatti dei menù tipici proposti dall’Osteria Due Marie, ne figurano alcuni della tradizione tosco-romagnola.
Gli ospiti che assaggiano la cucina della trattoria di Borgo Tossignano, lasciano testimonianza di alcune specialità della casa, consigliandone alcuni piatti:

  • Antipasto romagnolo composto da affettati, squacquerone, sott’oli, piadina al testo e fritta
  • Crostini misti della casa
  • Polenta fritta col formaggio fresco
  • Tortelli di patate al ragù oppure ai funghi porcini
  • Tagliatelle al ragù oppure allo scalogno
  • Bigoli "due Marie"
  • Garganelli salsiccia e sangiovese
  • Tortellacci radicchio e scamorza
  • Castrato ai ferri
  • Faraona alla diavola
  • Tagliata al sangue con olio di oliva, rosmarino e sale grosso
  • Filetto di manzo ai funghi porcini oppure al pepe rosa
  • Salsiccia e pancetta alla griglia
  • Trippa
  • Baccalà
  • Patate arrosto
  • Crema fritta
  • Fritto misto "due Marie"
  • Verdure alla griglia

Una peculiarità del locale, molto apprezzata, sono anche le paste ed i tortelli di tutti i tipi, e fatti a mano con ingredienti di qualità, come la ricotta.
Parole di stima anche per i dolci, tutto considerati ottimi ed invitanti. Tipici per chi ama i sapori locali, cantucci e vin santo.
Il pane è fatto in casa come la pasta ed è considerato un’altra perla della casa.


La pasta lavorata a mano

La caratteristica inconfondibile della pasta fresca artigianale, lavorata a mano non passa certamente inosservata. Il sapore, la consistenza, la struttura della pasta è completamente diversa da quella industriale.
Un piatto di pasta unico nel suo genere dato dalla consistenza dell’impasto, dalla elasticità e ruvidezza e dalla capacità di raccogliere il sugo del condimento. Questi sono i tratti salienti per riconoscere un genere di pasta prodotta localmente, tirata a mano, come si fa presso le cucine dell’Osteria Due Marie.


I tortelli di patate

Direttamente dalla tradizione culinaria tipica dell’Alto Appennino Tosco-Romagnolo, questo piatto di Tortelli di patate si preparano come un tempo, tipicamente nei giorni di festa, secondo le ricette casalinghe, e assicurano un sapore autentico e genuino. I Tortelli rispettano appieno la tradizione, rinnovandola oggi con un primo piatto che viene proposto da un menù di cucina tradizionale tosco-romagnola.

Un classico dei pranzi della domenica, serviti per i clienti della trattoria di Borgo Tossignano, come “scrigni” ricavati da un impasto artigianale e dentro un impasto morbido, preparato con le patate, ed insaporito con ingredienti locali.


Piadina fritta e al testo

La piadina romagnola è un prodotto noto e apprezzato in tutto il mondo. La piadina al testo si ottiene dalla cottura della sfoglia su un testo, una padella apposita, che può essere anche sostituita da una lastra di pietra serena o in ghisa, dove viene girata una sola volta. Una specialità ancora più particolare è la piadina fritta tipica della cucina romagnola. La piadina si può mangiare da sola oppure insaporita e farcita con salumi e formaggi.

La tipica piadina della Vallata del Santerno, questa preparata presso l’Osteria Due Marie, è più piccola nelle dimensioni rispetto alle altre tipologie, simile alla “ficattola” toscana. Come la piadina, la “ficattola” è una pasta fritta in versione sia dolce sia salata, che può essere farcita con formaggi e salumi, ed è tipica della cucina Toscana. Si distingue in diverse varianti in base alle località di provenienza.


I Bigoli

I bigoli sono una tipica pasta lunga, originaria del Veneto, che ricorda molto da vicino gli spaghetti. La caratteristica di questo genere di pasta è la sua ruvidità, che la rende ottima raccoglitrice di sughi e condimenti. La peculiare capacità di trattenere il goloso intingolo è da ricercare nella speciale preparazione della pasta.


Il Latte alla Portoghese

E veniamo ad una specialità dolce, visto che anche di dolcezza si vive, e di dolci tipici presso la trattoria di Borgo Tossignano ce ne sono di speciali dal gusto vivo della tradizione toscana e romagnola. Uno di questi, che vale la pena menzionare, è il latte alla portoghese. Una particolarità di cui parla anche l’Artusi nel libro “La scienza in Cucina”. Il dolce ricorda il Crème Caramel dei francesi…anche se rispetto a questo dessert dei “cugini”, il “nostrano” è molto più rustico e tipicamente non viene servito in monoporzione. Un’altra distinzione riguarda la cottura che si fa proseguire fintanto che sulla superficie del budino non compaia una crosticina del color tipico dell’ambra.

Il latte alla portoghese è molto famoso in Toscana dove si prepara per tradizione in tante versioni, con le uova intere, con i tuorli, con entrambe (uova intere e tuorli), con il latte bollente o con il latte freddo, con l’aroma di caffè, al limone e alla vaniglia. Molteplici variante a seconda dei gusti e delle usanze legate al territorio.


La cucina Romagnola

La cucina romagnola è caratterizzata da piatti e ricette che nascono da antichissime tradizioni. Oggi si tramandano e si arricchiscono di innovazione e creatività, pur conservando il gusto ed il sapore di un tempo. E questo è fondamentale per permettere di conoscere il piatto tipico di un luogo.

La Romagna si trova in un’area dalla geografia molto particolare, fra gli Appennini e il Mar Adriatico, ed offre una cucina che vive di ricette e piatti semplici, ma molto saporiti e anche sostanziosi. Le preparazione non sono mai troppo elaborate, ma questo è un tratto positivo a beneficio delle proprietà organolettiche di una pietanza che assicura l’eccellenza di un prodotto lasciato al suo stato naturale, senza condimenti che ne alterino e modifichino le caratteristiche.

La cucina, come esperienza vissuta in questo modo, rappresenta una vera e propria cultura di vita, uno stile e modo di concepire la tavola, la terra, il territorio e le sue ricchezze. I piatti, che rappresentano la massima espressione del territorio, sono un vero e proprio rito da celebrare, che rivive per il desiderio dei turisti e dei visitatori durante le sagre e negli eventi a tema in Romagna, un’ottima occasione per assaggiare il patrimonio culinario locale. Fra i primi piatti, cappelletti, tortelli, tagliatelle, passatelli, strozzapreti, etc… preparati con una sfoglia fatta in casa, nota con il nome di “spoja”, composta da farina di grano e uova fresche, e lavorata a mano sul tagliere con il matterello.

Ricette di carne per i secondi preparati grazie ai prodotti dell’allevamento locale. Il maiale è fondamentale per la produzione di salami, prosciutti, costolette, ciccioli e salsiccia. Senza dimenticare la trippa, la carne bianca, il pollame, i conigli, la selvaggina e le faraone, cucinati con aromi che ne esaltano il sapore.